938 - Se io fossi... Un suono

Sarei il suono dell'acqua.

Sarei lo sciabordìo delle onde sulla spiaggia, in un lento crescendo dovuto all'alta marea, sulla sabbia finissima inframmezzata da conchiglie spezzate e coralli scheggiati. Quel suono che ti invade la mente quando di notte decidi di fare due passi sul bagnasciuga. Quando ti levi le scarpe sulla riva e cammini seguendo lo stesso ritmo delle onde, un piede dentro e un piede fuori dall'acqua, un pezzetto di luna a mostrarti la strada e farti compagnia.

Sarei il suono di un ruscello di montagna, dell'acqua che scorre fra le rocce, ora girando attorno, ora spezzandosi sui massi, accarezzata a tratti dalle foglie mosse dal vento. Fresca come il profumo dei pini lì attorno e limpida come l'aria che stai respirando. Sarei quel suono che ti penetra nel corpo quando bevi a piccoli sorsi, raccogliendo quell'acqua fredda nelle mani mentre ti si gelano le dita.

Sarei il suono dell'acqua che scorre nella doccia, un po' calda e un po' fredda, che scivola sul corpo mischiata al bagnoschiuma fruttato. Quei rivoli che scendono seguendo percorsi imprevedibili sulla pelle, portandosi via stanchezza mentale e fisica, pensieri inutili e parole sporche insieme a sudore e fatica.

Sarei il suono di una cascata, dell'acqua che si getta impavida, incurante dell'altezza e sicura nella caduta. Sarei quel tuffo insensato nella certezza di un laghetto cristallino. Quel salto di alcuni metri senza sostegni nè legami che libera il fiato e fa battere il cuore. Il suono del coraggio che a volte manca e spezza la ragione, ma che poi inaspettatamente arriva e t'inonda d'irrazionale.

Sarei il suono della pioggia di un temporale estivo, forte, scrosciante, dirompente. Elettricità pura ed improvvisa. L'acqua che tutto uniforma e bagna senza distinzioni, che cade rabbiosa e velocemente s'asciuga. Un suono che inizia senza avvisare e finisce con l'arcobaleno.

Sarei il suono dell'acqua, mutante e mutevole, lenta e veloce, melodiosa e dolce, a tratti irritante, a volte gelida, spesso logorante.
Sempre viva.

Altri post collegati:

Se io fossi... Un colore (post 899)

Se io fossi... Una pietra (post 900)

Se io fossi... Un simbolo (post 905)

Scrivi commento

Commenti: 19
  • #1

    sanguemisto (lunedì, 15 ottobre 2012 22:40)

    Il suono dell'acqua ha, almeno su di me, un effetto terapeutico: quante volte sono andato da solo vicino al mare quando ero incazzato col mondo, stavo un pò li e passava tutto. Ottima scelta :-)

  • #2

    Cappottino (lunedì, 15 ottobre 2012 22:57)

    Ma quanto sei bella Annalisa :-)
    Mi piace questa cosa dell'acqua e delle sue caratteristiche sonore associate al tuo modo di essere. Bello davvero :-))
    Effettivamente un po', pur senza conoscerti di persona, ti rivedo in alcune descrizioni che hai fatto...
    L'acqua produce un suono fantastico a volte, sebbene quello del mare in tempesta o di una cascata, per esempio, mi inquietino un po'...forse perche' comunque l'acqua non e' il mio elemento d'elezione... un po' ne ho paura.
    Se fossi un suono, mi piacerebbe essere quello prodotto dal vento... il vento caldo di agosto, quello secco del Sud, lieve ma inesorabile, che si "abbatte" sui campi di grano e ne piega le spighe e i papaveri... come una carezza, senza spezzarle...
    Hai presente quel fruscio... quel soffio delicato, che pare quasi un sussurro ma che a volte si fa ululato impetuoso?
    Ecco così ;-))

  • #3

    lune-di-lunedi (lunedì, 15 ottobre 2012 23:27)

    @mix... è giusto questa l'idea, il suono dell'acqua al mare rilassa anche me. Poi ci sono altri aspetti di me che invece si identificano meglio con altri suoni, sempre però "a base d'acqua" :-D

  • #4

    lune-di-lunedi (lunedì, 15 ottobre 2012 23:38)

    @cappottino.... wow mi lasci sempre senza parole!! Sai che il vento che descrivi è il mio preferito?? Caldo, secco... vento di scirocco. Quando lo sento nell'aria, con tutti i suoi profumi, mi carica di adrenalina in maniera pazzesca. Sì, ti ci vedo nel vento di scirocco :-)))

  • #5

    Cappottino (martedì, 16 ottobre 2012 00:16)

    Anche perche'... io sono un po' "sciroccata" ;-))

  • #6

    lune-di-lunedi (martedì, 16 ottobre 2012 00:39)

    Vero, vero. Un po' anch'io, ma non COSI' TANTO!!!! :-D

  • #7

    germano (martedì, 16 ottobre 2012)

    L'acqua è un suono che mi piace...non per nulla ci vivo sguazzandoci allegramente. ;-))).

  • #8

    lune-di-lunedi (martedì, 16 ottobre 2012 16:23)

    basta che non fai QUA QUA QUA :-DD

  • #9

    specchio (martedì, 16 ottobre 2012 18:01)

    che bella questa tua associazione all'acqua, e conoscendoti ti "vedo"così..calma come mare d'estate che il maestrale increspa leggermente e tumultuosa come cascata o torrente, quando, conscia delle tue idee ti batti per non lasciarti sopraffare..:)se fossi suono vorrei essere ...la risata dei bimbi..esplosiva, argentina, inaspettata...felice per un qualcosa che solo loro vedono e trovano divertente,irriverente e contagiosa, tale da far sorridere anche chi in quel momento non riesce:)

  • #10

    lune-di-lunedi (martedì, 16 ottobre 2012 19:51)

    La risata di un bimbo ti si adatta moltissimo :-)))

  • #11

    Cappottino (venerdì, 19 ottobre 2012 13:37)

    Che intendi dire con "COSI' TANTO"????? ;-)
    Prrrrrrrrrrrrr..... :-)))))))

  • #12

    lune-di-lunedi (venerdì, 19 ottobre 2012 14:08)

    Ma che sei SPLENDIDAMENTE sciroccata, ovvio!!!
    P.S. NOn è una leccata di culo, no no no...

  • #13

    lili (venerdì, 19 ottobre 2012 14:09)

    in questo momento se fossi un suono sarei quello del pianto, non il pianto del dolore o della rabbia ma il pianto liberatorio, quel rumore di lacrime e sospiri che alla fine ti lascia il cuore sollevato e più lieve
    oh domani vorrò essere un altro suono naturalmente :-)

  • #14

    lune-di-lunedi (venerdì, 19 ottobre 2012 14:21)

    Ecco, a me quel suono ricorda quello che io ho descritto per l'acqua della doccia.

  • #15

    specchio (sabato, 20 ottobre 2012 11:41)

    @lune..grazie, è bello sapere di far sorridere gli altri, senza pretese;)))

  • #16

    lune-di-lunedi (sabato, 20 ottobre 2012 14:15)

    Io mica ho detto che fai ridere, dico che la risata ti si addice :-P

  • #17

    specchio (martedì, 23 ottobre 2012 10:06)

    oh beh, di questi tempi anche far ridere(non deridere)è una conquista :))

  • #18

    liliana (giovedì, 25 ottobre 2012 22:13)

    ciao lune :-)))

  • #19

    lune-di-lunedi (sabato, 27 ottobre 2012 16:53)

    buongiorno a te lily!
    @specchio (specchio delle mie brame... chi non fa ridere è un salame) (oddio che ho scritto???) :-D